fbpx

Facebook sfida Tinder: arriva in Italia Dating!

Trovare l’amore con Facebook? Ora si può! Dopo il lancio di prova in Colombia nel maggio 2018 e l’introduzione negli Stati Uniti nel settembre 2019, è arrivato ufficialmente anche in Italia Facebook Dating.


Zuckerberg ha deciso infatti di non lasciare scoperto il mercato degli appuntamenti online, dando del filo da torcere ad app consolidate come Tinder e Grindr, con la promessa però di farci trovare l’anima gemella, non un “passatempo” sentimentale.

Cos’è e come funziona?

Per utilizzarlo basta avere un profilo Facebook ed essere maggiorenne. Non si tratta di un’app separata da scaricare, ma di una sezione riservata all’interno del social che si attiva con un opt-in.
Dal profilo Facebook, Dating prenderà il nome, l’età e le informazioni che l’algoritmo userà per farci incontrare il vero amore, basandosi sui punti in comune che si possono estrapolare dal reciproco utilizzo del social network. Tutto in totale privacy: nessuno fra i vostri contatti saprà se avrete abilitato o meno Dating.
Una volta che ci si fa like a vicenda (dimenticate il classico swipe a destra o a sinistra per mostrare interesse o per escludere un possibile flirt) si attiva la possibilità di chattare. Il match apre successivamente anche la possibilità di avviare un Appuntamento Video che, in epoca di distanziamento sociale rappresenta la cosa al momento più simile a un primo incontro. Interessante anche la funzione Passioni Segrete che permette a ogni iscritto di segnalare le “cotte nascoste” per persone (fino a nove in totale) che sono già tra i contatti di Facebook o di Instagram, e che verranno rivelate solo in caso di apprezzamento reciproco. Dalle Storie agli Eventi, per il resto Dating è molto simile agli altri social del colosso di Menlo Park.

E se trovassimo l’amore nella vita reale? In questo caso le scelte sono due. Potremmo prenderci una pausa non eliminando il profilo che nel frattempo rimarrà nei server e verrà suggerito a terze persone. Oppure potremmo dire addio per sempre al social disattivandolo con un paio di click, come se non fosse mai successo nulla. Forse.

Seguici sui nostri canali social per rimanere aggiornato sulle ultime novità in ambito social media marketing.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *